12 Agosto 2022

Qual è il tappo migliore per ogni vino?

Qual è il tappo migliore per ogni vino?

Il tappo è un elemento fondamentale per ogni bottiglia di vino, e in questo articolo ti voglio illustrare le varie tipologie di tappo esistenti e qual è il tappo migliore per ogni vino.

 

Partiamo dalle premesse che il tappo è l’elemento che permette di conservare il vino nel migliore dei modi, la sua presenza è fondamentale e la sua tipologia influenza le proprietà del vino stesso

 

Al giorno d’oggi i tappi vengono prodotti con materiali e forme diverse, a seconda del prodotto per il quale sono realizzati. Una prima distinzione va fatta tra tappi da vino fermo e tappi da spumante:

  • I tappi da vino fermo si distinguono in tappi che chiudono la bottiglia dall’interno e tappi che la chiudono dall’esterno. I primi sono tutti di forma cilindrica e di materiali differenti, mentre i secondi sono di materiale metallico e sono a corona o a vite. Esistono anche i tappi in vetro anche se poco utilizzati.
  • I tappi per spumante, oltre a essere ermetici, devono garantire la giusta tenuta alla pressione presente nella bottiglia. Per ottenere questo risultato, vengono utilizzati materiali molto elastici e in grado di espandersi, e il tutto viene assicurato con la classica gabbietta metallica.

 

Una volta fatta questa distinzione, ti voglio mostrare le tipologie di tappo presenti sul mercato e l’utilizzo di ognuno di essi 🍾

 

𝗜𝗹 𝗧𝗔𝗣𝗣𝗢 𝗗𝗜 𝗦𝗨𝗚𝗛𝗘𝗥𝗢

Il tappo più comune e il più utilizzato in Italia. Il sughero è un materiale ideale per la conservazione dei vini, grazie alla sua elasticità e alla sua impermeabilità. Questo materiale permette una perfetta micro-ossigenazione.

Proprio per questo motivo il sughero è indicato per gli spumanti, ma anche per quei vini bianchi o rossi pensati per essere invecchiati e che, stando per alcuni anni in bottiglia migliorano.

Ma c’è un contro: i tappi in sughero sono gli unici che possono rilasciare lo spiacevole “sentore di tappo”. Questo perché nel sughero si può sviluppare un fungo che crea questa problematica, e può rovinare il vino presente nella bottiglia.

 

𝗜𝗟 𝗧𝗔𝗣𝗣𝗢 𝗦𝗜𝗡𝗧𝗘𝗧𝗜𝗖𝗢

La seconda tipologia di tappo che ti voglio mostrare è il tappo sintetico, che da noi italiani è visto come una delusione assicurata. Essendo più economico del suo fratello in sughero, molti produttori lo utilizzano per vini meno costosi.

Tuttavia questa tipologia di tappo ha diversi punti a favore:

  • È più economico;
  • Non sviluppa funghi;
  • Non dà odore di tappo;
  • Non si sgretola;
  • Ha proprietà isolanti.

 

È il tappo perfetto per tutti quei vini che vengono bevuti da giovani.

 

𝗧𝗔𝗣𝗣𝗢 𝗔 𝗩𝗜𝗧𝗘

Il tappo sintetico non è visto di buon occhio nel nostro paese, ma non parliamo del tappo a vite!

Il tappo a vite non viene nemmeno considerato dalla maggior parte delle persone, e se al tavolo arriva un vino con questo tappo, spesso viene visto con sospetto. Devo dire che negli ultimi anni le cose stanno leggermente cambiando merito della sua lenta diffusione.

Gli altri paesi infatti lo utilizzano molto.

È perfetto per i vini bianchi e per i rossi giovani e in certi casi la sua resa è addirittura migliore di quella del tappo in sughero. 

E ha un ultimo vantaggio: è comodissimo per richiudere la bottiglia e metterla in frigorifero e si stappa senza fatica!

Quando sono in Osteria adoro trovare bottiglie con questa tipologia di tappo, si stappano alla velocità delle luce e i vini non sono mai diffettati!

 

𝗧𝗔𝗣𝗣𝗢 𝗔 𝗖𝗢𝗥𝗢𝗡𝗔

Un tappo ideale per una certa tipologia di vini, anche se può ricordare le bottiglie di birra. Viene utilizzato per i vini rifermentati in bottiglia, come ad esempio il Lambrusco o il Prosecco.

Una tipologia di tappo un po’ particolare, con una funzione ben specifica.

 

𝗧𝗔𝗣𝗣𝗢 𝗜𝗡 𝗩𝗘𝗧𝗥𝗢

L’ultima tipologia di tappo che voglio analizzare per te è forse anche la meno comune: il tappo in vetro. Tanto raro quanto prezioso, viene definito il miglior tappo presente sul mercato. 

In effetti, se ci pensiamo, il vetro è lo stesso materiale con cui vengono fatte le bottiglie di vino. 

Il tappo in vetro ha una serie di elementi a favore che lo rendono così unico:

  • È sterile;
  • È immune all’azione del tempo;
  • La guarnizione e la capsula in alluminio ne assicurano l’ermeticità;
  • La stappatura non necessita di attrezzature;
  • Il vetro è riciclabile ed ecologico;
  • Esteticamente è molto bello.

 

I motivi per cui il tappo in vetro non si è ancora diffuso così tanto sono i costi e la praticità, che lo rendono un oggetto elitario.

E così voglio concludere il mio articolo, spero che tu l’abbia trovato utile e mi auguro di essere stato chiaro in ogni passaggio.

Se hai qualche dubbio o domanda che vorresti approfondire, non esitare! Mi puoi trovare sempre nella mia Osteria, in Corso Bettini 24 a Rovereto oppure rispondi direttamente a questa mail.

In alto i calici! 🥂

Paolo

AVVISO

Le spedizioni degli ordini successivi al 14 giugno verranno prese in carico a partire dal 21 giugno

Continua

Ricerca prodotti